Crea sito

Nell’articolo di oggi vogliamo parlarvi del rapporto sulla sicurezza informatica pubblicato dai ricercatori di ESET, principale produttore di software per la sicurezza digitale dell’UE.

Il report annuale “Cybersecurity Trends 2019: Privacy and Intrusion in the Global Village” offre una rassegna sulle pietre miliari raggiunte a livello globale nell’ambito della sicurezza informatica e illustra le tendenze che prenderanno piede nel 2019 e che avranno un forte impatto sia sugli utenti che sulle imprese.

In particolare, ha individuato 5 tendenze principali a cui prestare attenzione:

Crescita continua del Cryptomining

I casi di mining di cryptovaluta, secondo ESET, continueranno a crescere nel 2019, coinvolgendo soprattutto gli assistenti di domotica e i dispositivi intelligenti. Per cryptomining si intende la produzione di monete digitali sfruttando potenti poli informatici.

Inoltre, il cryptojacking, ovvero il processo tramite cui un dispositivo viene sfruttato illegalmente dai criminali, è una pratica che sembra per certi versi inarrestabile. Secondo il rapporto ESET questa pratica verrà sempre più usata dai criminali, per acquisire una fetta sempre maggiore di questo mercato in continua espansione.

Automazione e social engineering

Secondo gli esperti il 2019 vedrà un aumento dell’uso dell’automazione e dell’apprendimento automatico da parte dei cybercriminali.

Lo scopo di queste pratiche è raccogliere un notevole numero di dati da utilizzare per avviare campagne di social engineering il più possibili sofisticate e personalizzate.

Il loro obiettivo, più che puntare ai database delle grandi piattaforme di e-commerce, potrebbe essere quello di usare i tracker web per seguire le abitudini di navigazione delle vittime, oppure raccogliere informazioni dai broker di dati, a scopo di profilazione.

Inoltre, alcune tipologie di truffe come il phishing sembrano essere divenute più sofisticate nell’imitare le fonti legittime e di conseguenza maggiormente difficili da riconoscere per gli utenti, che potrebbero cadere con più facilità in questi attacchi fraudolenti.

Attenzione alla privacy dei propri utenti

Come ben ricordiamo, il 2018 è stato l’anno della privacy e della protezione dei dati personali, soprattutto grazie all’implementazione del GDPR, oltre che a diversi casi di attacchi informatici.

Secondo i ricercatori ESET è probabile che negli utenti cresca sempre di più l’esigenza di affidarsi a delle piattaforme il più possibile attente al tema della privacy, preferendole a piattaforme più famose ma forse meno attente alla privacy dei suoi utenti.

Inoltre, è probabile che le società che non saranno in grado di gestire al meglio questa esigenza di maggiore privacy potrebbero risentirne parecchio nel corso del 2019.

Legge globale sulla privacy in avvicinamento?

Secondo gli esperti, è plausibile e auspicabile che si stiano facendo dei passi avanti verso una legge globale sulla privacy. Questo perché è stato notato che dopo l’introduzione in UE del GDPR sono stati introdotti modelli simili anche in Giappone, Brasile e California.

Sicuramente una maggiore sensibilità ai temi della privacy e della riservatezza dei dati sensibili incoraggerà tutto il mondo a introdurre leggi simili al GDPR.

IoT nel mirino dei criminali

Il costante aumento del numero di dispositivi connessi ad Internet e l’aumento dell’uso di criptovalute potrebbe portare nel 2019 i criminali a colpire sempre di più questo tipo di dispositivi, nel tentativo di usarli per creare delle vere e proprie reti di cryptomining.

 

Tutti coloro che vogliono consultare personalmente il rapporto ESET possono trovarlo qui.

 

 

 

 

 

Cyber security trends 2019: le previsioni degli esperti ESET
Tag: